Chiesa dell'Addolorata - Cersuta
XVIII secolo
 

English

Gallery

Originariamente intitolata a Santa Caterina da Siena, la chiesa, risalente probabilmente al XIX secolo, nel 1937 fu staccata dalla Parrocchia di Santa Maria Maggiore di cui era filiale e aggregata alla vicaria perpetua di Acquafredda. E’ ubicata sul pendio degradante verso il mare che costituisce il fulcro attorno al quale si è sviluppato storicamente e urbanisticamente l’abitato di Cersuta. Nonostante recenti lavori di restauro ne abbiano modificato l’aspetto, soprattutto nelle decorazioni esterne, conserva l’impianto originario a navata unica con pianta rettangolare e tetto a falde.

La ristrutturazione si era resa necessaria in quanto il deterioramento del manto di copertura aveva determinato il degrado della controsoffittatura interna e della navata. Gli interventi di restauro hanno visto la sostituzione delle strutture di copertura, il consolidamento delle fondazioni e la bonifica delle pareti murarie. L’ambiente interno è scandito da una controsoffittatura piana “ad incannucciata” mentre le pareti laterali presentano lesene sormontate da un cornicione modanato e da arcate che, ricavate nello spessore murario, fungono da cappelle laterali. La chiesa ospita una scultura raffigurante la Madonna Addolorata del 1899 e un dipinto raffigurante Cristo in Croce del XIX secolo.