Chiesa della Madonna di Porto Salvo
XVIII secolo
 

English

Gallery

La chiesa, a navata unica e a pianta rettangolare, è il risultato di numerosi interventi che si sono succeduti nel corso del tempo che portarono ad un ampliamento di una cappella più antica. I lavori più consistenti ebbero luogo tra il 1922 e il 1925 periodo in cui la chiesa fu ristrutturata e ampliata, così come risulta dai documenti degli Archivi ecclesiastici. La costruzione del campanile e nuovi ampliamenti si ebbero agli inizi degli anni ’50 grazie anche al contributo di alcuni cittadini, come testimonia la lapide marmorea posta all’ingresso, recante il verso “AVE MARIA” risalente al 1954.

All’interno della chiesa sono conservate le statue di Sant’Andrea, San Giuseppe con Bambino e una statua del Sacro Cuore di Gesù. Il centro della volta della navata ospita un dipinto raffigurante la Madonna Immacolata del XIX secolo, mentre sopra l'altare maggiore si trova una scultura in legno raffigurante la Madonna di Porto Salvo sempre del XIX secolo. La venerazione della Madonna di Portosalvo raggiunge la sua massima espressione durante i festeggiamenti che hanno luogo l’ultima domenica di giugno. In quest’occasione la statua lignea della Madonna, seguita da un corteo di barche, viene portata in processione via mare, tracciando una rotta che, partendo dal porto, si dirige prima verso gli scogli di Calicastro per poi raggiungere l’isola di Santo Janni e fare ritorno al porto.